SPEDIZIONE ITALIA € 4,90 - GRATUITA PER GLI ORDINI A PARTIRE DA € 80,00

SPEDIZIONE ITALIA € 4,90 - GRATUITA PER GLI ORDINI A PARTIRE DA € 80,00

Più in forma e più a lungo con la frutta secca

Più in forma e più a lungo con la frutta secca

RACHELE LA FORESTA biologa nutrizionista

 

Uno studio americano durato trent’anni (pubblicato on line dal New England Journal of Medicine ) suggerisce il consumo di frutta secca per ottenere diversi benefici: minor rischio di diabete, di tumore, di problemi cardiaci.

Quindi possiamo dire che un consumo quotidiano di 30 grammi di frutta secca può contribuire ad allungare la vita!

 

Ma secondo lei, quali sono gli ingredienti per uno stile di vita sano?

Sicuramente la disciplina e la costanza sono due ingredienti essenziali ma ancora più importante è l’equilibrio, che ci permette di adottare buone e sane abitudini sostenibili a lungo termine. Le sane abitudini, così come una sana alimentazione, non devono essere un sacrificio bensì uno strumento che ci supporti nella nostra quotidianità e che ci permetta di vivere una vita sana ed energica.

 

È vero che per anni la frutta secca è stata bandita dai regimi dietetici/dimagranti?

Qual è invece il percepito attuale?

Si, è stata bandita perché fonte di grassi e per anni i grassi sono stati visti come dei “nemici”, per questo andavano molto i regimi “low fat”, cioè a basso contenuto di grassi. Oggi invece è risaputo che i grassi sono fondamentali per la nostra salute. Svolgono non solo una funzione di riserva energetica, ma sono anche fondamentali costituenti di alcune strutture del nostro organismo come gli ormoni, le membrane cellulari e le lipoproteine. L’assunzione dei grassi ci permette inoltre l’assimilazione delle vitamine liposolubili.

 

Ci spiega la composizione dei nutrienti della frutta secca

La frutta secca è definita anche oleosa per il suo elevato quantitativo di grassi  che si trovano sotto forma di acidi grassi insaturi e polinsaturi e contribuiscono ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue.

Sono inoltre fonte di fibre, vitamine e sali minerali come magnesio, potassio, ferro, rame, fosforo e calcio.

 

Qual è il consumo quotidiano di frutta secca che lei suggerisce ai suoi pazienti? 

Circa 30-40g, in base al proprio fabbisogno.

 

Ci sono dei prodotti in particolare? Perché?

Consiglio spesso di utilizzare i mix di frutta secca in modo da sfruttare al meglio le proprietà nutrizionali di tutte le varietà di frutta oleosa.

 

Vorrebbe rivelarci dei “segreti” da seguire per un regime alimentare corretto? 

È fondamentale avere un’alimentazione equilibrata durante l’arco della giornata. Spesso si trascorrono tante ore senza mangiare o si saltano pasti perché i ritmi sono sempre più frenetici. Una persona pensa di non avere fame ma in realtà il corpo ne risente, poi al pasto successivo si mangia in modo scorretto o più del dovuto.

Gli spuntini, come ad esempio la frutta secca, li consiglio per non arrivare al pasto successivo con troppa fame, se invece una persona ha poco appetito di suo li sconsiglio perché poi al pasto principale non riesce a mangiare. Infatti è perfetta come spuntino in quanto dà molta sazietà essendo ricca di grassi e di fibre.

 

Le sue ricette sono molto interessanti. Vuole svelare a noi di ZIG la sua ricetta preferita

– Amo la granella di frutta secca, la spezzetto grossolanamente con il coltello e la conservo così. É fantastica sia sui piatti salati, ad esempio sulla pasta, sia su ricette dolci, ad esempio sullo yogurt greco o da aggiungere ad una granola fatta in casa. 

 

E la sua ricetta segreta?

La mia ricetta segreta e che adoro è la crema spalmabile 100% frutta secca, molto semplice da realizzare a casa, la si può mettere sul pane tostato, sullo yogurt o sui pancakes fatti in casa.

 

Fonti: https://www.fondazioneveronesi.it/magazine/articoli/alimentazione/30-grammi-di-frutta-secca-al-giorno-allunga-la-vita1

 

Condividi su:

10%

DI SCONTO
SOLO PER TE

Iscriviti alla newsletter per ricevere lo sconto e tutte le offerte dedicate solo agli iscritti ↓

×